Eccolo là il dottor Casino

Anche a un poeta visionario come William Blake a volte gli veniva da scrivere delle filastrocche. La seguente versione di una di queste è di Paolo Morelli.

di in: Bazar (0)
eccolo_la

Eccolo là il dottor Casino
col signor Falalasole,
bada un po’ che dal buchino
non sortan fuori gli spicciòli!
Fa me la sol, la me fa sol!

La il grande, La il piccino,
e il Si a ballà!
Dài e dài suonate vicino!
Attenti! state a stonà!
Fa me la sol, la me fa sol!

Il musicista deve da avere
un bel paio d’orecchi buoni,
dita lunghe e i pollici pure,
non come certo i goffi orsoni!
Fa me la sol, la me fa sol!

Oh signori! Ehi signorino!
Batti e pesta! Batti le mani!
Dateci dentro con quel violino!
Bussa e schiaffa! E batti bene!
Fa me la sol, la me fa sol!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *