Notturno

di in: Bazar
02 Ostan Notturno

Ordinerò al mio ottico
di fiducia
lenti a contatto
par vardar el scuro. 1
Nel frattempo
slungherò come sempre
i brasi 2
par rivàr a palpèta 3
ad accaparrarmi
il cuscino.

Abbasso le palpebre tapparella:
tanto io, l’ho già affittato
il mio pezzo di cielo
con rilevatore di meteore e
Amministratore di Desideri.

Lesème dislagàr tal materasso 4
a seguir i puntini psichedelici
tra ocio5 e palpebra.

Lesème remenàr tal materasso6
a passare notti insonni contando
le pecore

Lasème scoltàr tal materasso 7
i grilli che ho per la testa confondersi
con quelli della finestra spalancata.

Forse quella stessa notte
metevo in scarsela 8
le scarpe bagnate sull’argine
perché non avevo stivali
(quei che lessa i pìe 9, ma
proteggono dall’acqua).
Metevo in scarsela
una sigaretta offerta da
mio padre.

E sì,
che xe stupida 10 la pesca
all’educatissima anguilla
che sona el campanel. 11
Ma
se fossi caduto in acqua,
mio padre
mi avrebbe tirato su,
salvato, a suo modo,
come aveva, in fondo,
sempre fatto.

Forse quella stessa notte
cercavo rospi
ma alla fine,
mai li avrei fatti scoppiare
dopo avergli offerto
una sigaretta.

Forse quella stessa notte
scappavo nel lettone
tra mammà e papà
era un brivido che partiva dalla pancia
e si nascondeva tra le lenzuola
di lavatrice assieme alla faccia
di quella signora illuminata dal lampo
su cui avevamo inventato storie di paura.

Forse quella stessa notte
inghiottivo antibiotici luminosi
per illuminare il mio fegato
ma nel bosco scuro scuro
el lupo cativo no lo go mai
trovà! 12

Ho vivisezionato i nervi, coccolato
i miei neuroni, addentrandomi
nel buio pesto dello stomaco.

Alla fine, Cara Notte,
i miei punti luce
de bravo Putel 13
i xe tanti manco 14
degli attraenti buchi neri
ingrumai 15 sottopelle.

  1. Per guardare il buio.  
  2. Allungherò come sempre le braccia  
  3. Per arrivare a tentoni  
  4. Lasciatemi sciogliere nel materasso  
  5. Occhio  
  6. Lasciatemi rivoltare nel materasso  
  7. Lasciatemi ascoltare nel materasso  
  8. Mettevo in tasca  
  9. Quelli che “lessano” i piedi  
  10. E’ stupida  
  11. Che suona il campanello  
  12. Il lupo cattivo non l’ho mai trovato!  
  13. Di bravo Bambino  
  14. Sono molti meno  
  15. Ammassati