La Z di Zibaldoni

Zibaldoni si trova tra lo Zen e lo Zigzag della mosca” – Gilles Delezue

La visualizzazione di questo contenuto di terze parti è subordinata all'accettazione della Cookie Policy. Clicca accetto sul banner posto a fondo pagina e ricarica la pagina.

Giuseppe Armenia, O sole mio (2013) - tecnica mista su fogli di giornale, 170x120 cm. (Federico Bianchi Gallery)

L’intervista che segue è stata utilizzata, insieme ad altre, per un’inchiesta sulle riviste letterarie e la loro diffusione nel web (La cultura non è morta basta cercarla sul web) pubblicata su PAGINA99 del 22 novembre 2014. La presentiamo qui nella versione integrale.

Raffaello Sanzio, Parnaso (particolare)

“… e tu gli ornavi del tuo riso i canti…” Ugo Foscolo   A distinguere la poesia e la prosa sono anche le diverse attitudini emotive che esse richiedono: se i versi poetici, in special modo quelli lirici, possono trarre linfa anche da un’inclinazione malinconica, la prosa, per apparire organica e coerente, dev’essere senz’altro figlia del [continua]

Un fotogramma dal film "La veritàaaa" (1982) di Cesare Zavattini

«C’è un pensiero più rigoroso di quello concettuale […] Nell’attuale situazione di necessità del mondo è necessaria meno filosofia ma più attenzione al pensiero, meno letteratura ma più cura della lettera delle parole […] Il pensiero sta scendendo nella povertà della sua essenza provvisoria. Il pensiero raccoglie il linguaggio nel dire semplice. Il linguaggio è così il linguaggio dell’essere come le nuvole sono le nuvole del cielo». (MARTIN HEIDEGGER, Lettera sull’umanismo, 1946)

Sislej Xhafa, Silvio Berlusconi, Scultura in sabbia, 2010, particolare

Un intervento di Slavoj Žižek su Berlusconi e il potere del godimento. Un discorso che richiama, per molti versi, Il ricatto del godimento di Alessandro Carrera (QuiEdit, 2012), l’ultimo volume della collana Questo è quel mondo.